13 agosto 2018

Voucher Libretto Famiglia e PrestO: Chi Li Può Usare, Limiti di Utilizzo, Per Quali Lavori

Le prestazioni di lavoro accessorio occasionale si possono pagare con i nuovi voucher PrestO e Libretto Famiglia: i primi sono disponibili per professionisti e piccole aziende con meno di 5 lavoratori assunti a tempo indeterminato mentre i secondi, come fa intuire il nome, sono uno strumento per pagare lavoretti come giardinaggio, pulizie e simili, ripetizioni scolastiche, baby sitting o assistenza ad anziani e invalidi. Avendo abrogato i precedenti voucher, il governo Gentiloni ha dovuto introdurne di nuovi per regolare il lavoro occasionale almeno in parte, visto che appare chiaro, e così è stato confermato dall'esecutivo, che si tratta di una prima misura per venire incontro alle esigenze più comuni e diffuse, quelle appunto di famiglie e piccolissime imprese. Vediamo dunque i limiti di utilizzo dei voucher per famiglie e piccole aziende, in attesa di più sostanziali novità sui contratti di lavoro accessorio occasionale.

Indennità di Disoccupazione Naspi e DisColl: Aggiornamenti 2018

Attualmente le indennità di disoccupazioni disponibili sono due: la Naspi, Nuova Prestazione di Assicurazione Sociale per l'Impiego, che vale per gli eventi di disoccupazione dal 1 maggio 2015 in poi per i lavoratori dipendenti, e la Dis-Coll, indennità di disoccupazione per co.co.co e co.co.pro, dal 1 luglio 2017 anche per assegnisti e dottorandi. Invece l'Asdi, anch'essa introdotta col Jobs Act del 2015, dal 2018 non è più disponibile perchè sostituita dal Reddito di Inclusione. Vediamo dunque le norme generali e gli aggiornamenti 2018 per le indennità di disoccupazione, segnalandovi anche le guide di approfondimento per aspetti specifici (il tema infatti è vasto e richiede una informazione dettagliata, in particolare per la Naspi).

10 agosto 2018

Pensione Anticipata: Requisiti Contributivi e Adeguamento all'Aspettativa di Vita

La pensione anticipata è regolata con le norme della Legge Fornero per quel che riguarda i requisiti anagrafici e contributivi : gli anni di contributi necessari subiscono un progressivo aumento a causa del sistema di adeguamento all'aspettativa di vita, con una parziale deroga solo per chi svolge lavori gravosi, usuranti e notturni. In precedenza c'erano da considerare la penalità, ovvero la riduzione dell'assegno in proporzione agli anni di anticipo rispetto all'età per la pensione di vecchiaia, ma tra il 2015 e il 2017 le penalizzazioni sono state abolite (senza però un rimborso per le penalità subite in precedenza). Vediamo dunque tutto quello che c'è da sapere sulle condizioni per andare in pensione anticipata : la Legge Fornero per ora resta pienamente in vigore, questi sono solo correttivi secondari; precisiamo inoltre che tutto ciò che ora spieghiamo vale anche per i lavoratori precoci che non possono accedere alla pensione anticipata con Quota 41.

9 agosto 2018

Contratto a Tutele Crescenti: Indennizzo per Licenziamento e Reintegro

Il contratto di lavoro a tempo indeterminato in Italia è il contratto a tutele crescenti che è regolato con le norme del Jobs Act del 2015, aggiornate con il Decreto Dignità del 2018. In questa guida tutte le indicazioni su come funzionano indennizzi e reintegri per licenziamento economico, disciplinare e illegittimo (in sostanza se c'è e come si calcola la buonuscita per licenziamento da tempo indeterminato) e reintegro del lavoratore.

Mansioni del Lavoratore: lo Ius Variandi Prevede anche il Demansionamento

Le mansioni del lavoratore possono essere variate dal datore di lavoro anche con il demansionamento, nel momento in cui avviene una modifica degli assetti organizzativi: il Jobs Act ha modificato la disciplina dello ius variandi che prevedeva cambiamenti solo verso mansioni superiori del lavoratore. Con le nuove regole, tutela del lavoratore e disciplina delle mansioni sono mantenute ma possono essere attribuite in via unilaterale nuove mansioni al lavoratore, modificabili in base alle esigenze aziendali: questo significa che gli incarichi potranno sia migliorare che peggiorare. Punti fermi della riforma del lavoro contenuta nel Jobs Act rimangono il livello di inquadramento e la retribuzione, ovvero lo stipendio, che non potranno scendere di livello ovvero essere modificate in peggio. A differenza che la disciplina dell'indennizzo per licenziamento col contratto a tutele crescenti, col Decreto Dignità del 2018 non ci sono modifiche alla disciplina delle mansioni del lavoratore.

8 agosto 2018

Concorso Marina Militare 2018-19 per Volontari in Ferma Prefissata 1 Anno

Il bando di concorso pubblico della Marina Militare per la selezione e l'arruolamento di 2225 volontari in ferma prefissata di 1 anno, suddivisi tra Corpo Equipaggi Militari Marittimi e Capitanerie di Porto, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 3 agosto 2018: il reclutamento avverrà nel 2019, la domanda di partecipazione va fatta tra il 29 agosto 2018 e il 5 febbraio 2019 a seconda della data di nascita dei candidati.

Trova offerte di lavoro in tutte le città italiane: