8 febbraio 2019

Reddito di Cittadinanza e Indennità di Disoccupazione

Il Reddito di Cittadinanza è compatibile con Naspi e Dis Coll, le indennità di disoccupazione disponibili in Italia, ma ci sono delle specificazioni da fare: innanzitutto il decreto del governo Conte che ha introdotto la misura di sostegno al reddito dice esplicitamente "il Rdc è compatibile con il godimento della Naspi […] e di altro strumento di sostegno al reddito", dunque anche se non viene citata l'indennità di disoccupazione per collaboratori e parasubordinati pare evidente che, oltre che con l'indennità di disoccupazione per lavoratori subordinati Naspi, il Reddito di Cittadinanza sia compatibile con la Dis Coll.

2 febbraio 2019

Maternità Obbligatoria: Quando Chiederla, Durata e Stipendio

La maternità obbligatoria, ovvero il congedo obbligatorio di maternità, è stabilita per legge ed indica il periodo di tempo durante il quale la gestante deve astenersi dal lavoro: ha una durata di cinque mesi durante i quali la lavoratrice percepisce l'80% dello stipendio. Il congedo di maternità obbligatorio può essere preceduto dalla maternità anticipata per gravidanza a rischio nel caso ci sia la possibilità di problemi di salute per la madre e seguito dal congedo parentale facoltativo (detto anche maternità facoltativa). La maternità obbligatoria parte due mesi prima della data prevista del parto (ovvero: si fa domanda prima del settimo mese e parte proprio da tale mese) e prosegue per i tre mesi successivi al parto, decorrenti dal giorno successivo alla data stessa. Il congedo di maternità spetta anche in caso di adozione o affidamento.

1 febbraio 2019

Dis Coll: Disoccupazione per CoCoPro, CoCoCo e Parasubordinati in Genere

La Dis Coll è l'indennità di disoccupazione per Co Co Co, Co Co Pro, assegnisti e dottorandi, collaboratori della Pubblica Amministrazione e tutti i lavoratori senza partita Iva iscritti alla Gestione Separata Inps. Come per chi prende l'indennità di disoccupazione Naspi (l'indennità per lavoratori dipendenti), anche i titolari di indennità Dis Coll dovranno obbligatoriamente partecipare a un percorso di riqualificazione professionale e ricerca lavoro, altrimenti il sussidio verrà sospeso.

Disoccupazione Naspi e Nuovo Lavoro da Dipendente: Limiti di Reddito e Adempienze

Chi prende la Naspi può lavorare come dipendente e non perdere l'indennità rispettando i previsti limiti di reddito e gli obblighi di comunicazione - Come chiarito in via ufficiale dall'INPS, il disoccupato che prende l'indennità di disoccupazione Naspi può firmare un nuovo contratto di lavoro subordinato, ovviamente però occorre che si rispettino precisi limiti di reddito ed altre adempienze per non perdere il diritto all'indennità di disoccupazione. Importante specificare che si può continuare a prendere l'indennità di disoccupazione anche con il lavoro a chiamata. Nei casi di borse di studio, borse-lavoro, stage e tirocini, redditi da attività sportiva dilettantistica, occorre fare alcune importanti distinzioni.

31 gennaio 2019

Procedura per Dimissioni Telematiche e Risoluzione Consensuale Online

Le dimissioni telematiche, o dimissioni online vanno usate dal lavoratore che vuole licenziarsi (dimissioni volontarie) ed anche in caso di risoluzione consensuale del contratto di lavoro (solo nel settore privato e con alcune eccezioni, come spiegato più sotto). Ogni altra forma di dimissioni non è considerata valida e non produce effetti: senz'altro niente più "dimissioni in bianco", ma neanche la lettera di dimissioni cartacea e solo dimissioni online tramite il sito dell'INPS? No, è comunque il caso di mandare al datore di lavoro la comunicazione delle dimissioni, tramite lettera o email certificata, nel caso di dimissioni per giusta causa per non perdere il diritto all'indennità di disoccupazione Naspi (per lavoratori subordinati) o all'indennità di disoccupazione Dis Coll (per lavoratori parasubordinati, collaboratori ecc...): nel modulo online per le dimissioni telematiche è stata introdotta anche l'opzione "dimissioni per giusta causa", unico caso di licenziamento volontario che dà diritto alla Naspi, ma per maggior sicurezza il lavoratore che si licenzia può aggiungere la lettera di dimissioni. In questa guida cerchiamo di darvi tutte le informazioni necessarie, nei commenti segnalateci eventuali mancanze in quanto scritto o dubbi che possono emergere e proveremo come sempre a rispondervi.

30 gennaio 2019

Indennità di Disoccupazione: Domanda di Naspi, Requisiti e Contributi

L'indennità di disoccupazione Naspi si può domandare per gli eventi di disoccupazione dal 1 maggio 2015 in poi: occorre essere ufficialmente in stato di disoccupazione e avere un minimo di contributi fissato per legge, inoltre per la domanda di Naspi bisogna dare la DID - Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro, iscrivendosi ad un Centro per l'Impiego. Chi è disoccupato e prende l'indennità di disoccupazione può trovare un nuovo lavoro da dipendente o avviare un'attività di lavoro autonomo, rispettando precisi limiti di reddito e informando l'Inps.

Trova offerte di lavoro in tutte le città italiane: