4 gennaio 2019

Requisiti Pensione Anticipata: Contributi, Età e Adeguamento Aspettativa di Vita

I requisiti per la pensione anticipata sono regolati dalla Legge Fornero per quel che riguarda età e contributi: in particolare questi ultimi subiscono un progressivo aumento a causa dell'adeguamento all'aspettativa di vita, con una parziale deroga solo per chi svolge lavori gravosi, usuranti e notturni. Anche nel 2019 aumentano i contributi necessari per la pensione anticipata, sia per i lavoratori che per le lavoratrici, ma a quanto pare il governo dovrebbe emanare entro marzo/aprile un decreto ad hoc che, oltre alle norme sulla Quota 100, conterrà lo stop all'aumento: aggiorneremo l'articolo se e quando ciò accadra, per ora riportiamo le condizioni per andare in pensione anticipata attualmente in vigore.

3 gennaio 2019

Importo Pensione Minima e Integrazione al Trattamento Minimo

L'importo della pensione minima INPS, comunemente detta trattamento minimo INPS, viene stabilito ogni anno seguendo l'adeguamento delle pensioni all'inflazione ed è fondamentale per vari calcoli previdenziali: chi non lo raggiunge può chiedere l'integrazione della pensione al trattamento minimo, che segue regole abbastanza complicate. L'importo minimo INPS dipende dal reddito annuo, che si considera però diversamente in base alla data di inizio erogazione della pensione. Da considerare poi altri fattori, ad esempio se si è titolari di più pensioni o di pensione a regime internazionale, e le varie integrazioni di legge avvenute negli ultimi 20 anni. Ci sono poi altre maggiorazioni sociali sulla pensione che seguono regole diverse. Vediamo dunque in questa guida alla pensione minima INPS e all'integrazione al trattamento minimo INPS quale è l'importo, quali sono i limiti di reddito, chi ha diritto alle maggiorazioni, come fare domanda all'INPS.

20 dicembre 2018

Congedi Parentali: Quanto Si Prende, Durata e Come Fare Domanda

Il congedo parentale facoltativo, detto anche maternità facoltativa, è un diritto delle lavoratrici diventate madri, anche adottive o in affidamento, è diverso dal congedo di maternità obbligatorio nei tempi e nei modi di fruizione, è fruibile pure dai lavoratori diventati padri e non va confuso con il congedo di paternità obbligatorio e facoltativo. Negli ultimi anni ci sono state diverse novità e in questa guida aggiornata per il 2018 scopriamo cosa è cambiato: si segnala ad esempio la possibilità di usufruire del congedo parentale a ore o part-time ed il prolungamento del congedo parentale per chi ha figli disabili, naturali o adottati o in affidamento. Riportiamo anche indicazioni sul congedo di maternità per lavoratrici autonome e iscritte alla gestione separata INPS.

Requisiti Naspi: Calcolo dei Contributi Necessari

Cassa integrazione, malattia, congedo di maternità e lavoro all'estero influiscono sul calcolo dei requisiti per la Naspi, ovvero dei contributi per l'indennità di disoccupazione: per le 13 settimane di contributi versati nei 4 anni precedenti la richiesta della Naspi non si contano i giorni di infortunio, malattia, cassa integrazione straordinaria e in deroga (come chiarisce l'Inps con la circolare 142 del 30 luglio 2015), l'aspettativa sindacale (cfr sempre la circolare Inps 142/2015) e i periodi di sospensione del lavoro per congedi e assenze. Questi periodi sono considerati ininfluenti e di conseguenza il disoccupato può beneficiare di un'estensione del quadriennio di riferimento. Stesso discorso per i periodi di la­voro all'estero in Paesi non convenzionati con l'Italia in materia di sicurezza sociale: non vengono considerati. Questo "meccanismo di neutralizzazione" interviene solo in parte anche per l'altro requisito minimo richiesto, ovvero 30 giorni lavorativi nei 12 mesi che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione. Inoltre non viene richiesto il requisito di anzianità assicurativa (contributi per la pensione) come avveniva per l'indennità di disoccupazione Aspi per la quale bisognava essere iscritti all'Inps da almeno 24 mesi.

19 dicembre 2018

Offerte di Lavoro Poste Italiane per Postini, Laureati, Impiegati, Operai

Le assunzioni di postini in Poste Italiane avvengono generalmente tre volte l'anno a scadenze periodiche in tutte le regioni d'Italia, mentre avvengono secondo necessità le assunzioni di impiegati per gli uffici postali, di consulenti finanziari Bancoposta e Poste Assicura, di operai nei centri smistamento corrispondenza. In questa pagina trovate le offerte di lavoro Poste Italiane aggiornate ogni volta che ce ne sono di nuove per ogni ruolo, come candidarsi ed i requisiti richiesti: fino al 13 gennaio 2019 ci si può candidare alle selezioni di Poste Italiane per assumere postini in tutte le provincie italiane.

29 novembre 2018

MD Lavora Con Noi: Offerte di Lavoro nei Supermercati, Requisiti e Posti Disponibili

Nuove offerte di lavoro dai supermercati MD Market: la catena di discount, che comprende anche il marchio LD Market, è alla ricerca di personale da inserire nel proprio organico: entro il 2021 infatti verranno aperti ben 180 nuovi punti vendita in tutta Italia, che porteranno all'assunzione di oltre 2000 nuovi lavoratori. Vediamo nel dettaglio le figure professionali ricercate, i requisiti necessari e come potersi candidare ad una delle offerte di lavoro proposte.

Trova offerte di lavoro in tutte le città italiane: