21 marzo 2019

Contributi Volontari per Pensione INPS: Cosa Sono e Come si Pagano, Aliquote 2019

Per raggiungere i contributi necessari alla pensione o per aumentare l'importo dell'assegno previdenziale se li si ha già, molti lavoratori prendono in considerazione l'idea dei versamenti volontari INPS (o contributi volontari pensione), una possibilità solo per i lavoratori che hanno interrotto o sospeso l'attività lavorativa per motivi determinati dalla legge. Ma conviene pagare i versamenti volontari della pensione? In questa guida spieghiamo tutto quello che gli interessati dovrebbero sapere sui contributi volontari, prendendo a riferimento l'attuale normativa INPS. Inoltre riportiamo le fasce di reddito e le aliquote contributive 2019 per il calcolo dei contributi volontari. Leggete anche In pensione prima riunendo i contributi di diverse gestioni visto che potrebbe interessare alcuni di voi che hanno magari svolto diverse tipologie di lavoro e pagato contributi volontari per coprire i periodi di inattività.

Indennizzo Cessazione Attività Commerciale: Requisiti e Durata

Il governo Conte ha fatto la proroga dell'indennizzo per cessazione di attività commerciale, che torna dunque disponibile dal 1 gennaio 2019: non è prevista una data entro cui fare domanda come negli anni passati, ma si va ad esaurimento fondi. La cosiddetta "rottamazione licenza commerciale" è una sorta di pensione commercianti, istituita nel 2009 e poi prorogata varie volte, non è stata disponibile nel 2017 e 2018. L'indennizzo per i commercianti che chiudono l'attività commerciale dura fino al raggiungimento dell'età per la pensione di vecchiaia, fissata a 67 anni fino al 2021, o fino alla prima decorrenza teorica della pensione di salvaguardia se si beneficia di salvaguardie con i requisiti ante riforma Fornero: dunque come a suo tempo confermato dall'INPS l'assegno per chiusura di attività può durare più dei tre anni inizialmente inizialmente previsti.

20 marzo 2019

Pensione con 15 Anni di Contributi con Opzione Contributiva Dini e Deroga Amato

Le pensioni quindicenni, termine che comunemente si usa per la pensione con 15 anni di contributi senza penalizzazioni, sono possibili grazie alla Deroga Amato (D.Lgs. 503/1992, articolo 2 comma 3) che l'INPS ha ufficialmente detto essere valida anche dopo la Riforma Fornero tramite la circolare 16-2013, e all'Opzione Contributiva Dini (l. 335-1995). La questione è di una certa complessità per vari motivi: contribuzione effettiva e anzianità contributiva sono considerate diversamente, poi c'è il conto degli anni di contribuzione parziale e altro ancora.

Rendita Integrativa Pensionistica: Come Funziona la RITA per integrare l'APE

La Rendita Integrativa Temporanea Anticipata può essere chiesta insieme all'APE Social o Volontaria oppure da sola: con la RITA si può attenuare la penalità sulla pensione / rata di rimborso del prestito pensionistico in caso di Anticipo Pensionistico che preveda il rimborso totale o parziale (se non previsto che il rimborso sia a carico dello Stato) o chiedere un APE meno onerosa perchè appunto integrata da un anticipo sulla pensione integrativa. Si può anche chiedere solo la RITA ed usufruire di un anticipo sulla pensione integrativa, volendo pure prima di quando si potrebbe domandare l'APE (fino a 10 anni prima dell'età per la pensione di vecchiaia se si è disoccupati).

15 marzo 2019

DID Online: Procedura per Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro

L'ANPAL con la circolare n. 1/2017  fornisce informazioni operative sulle nuove procedure di emissione della Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro, che come saprete serve per avere lo status di disoccupazione e l'accesso ai vari sussidi per disoccupati. A partire dal 1 dicembre 2017 dunque la procedura di registrazione della DID online, anche ai fini della richiesta del sussidio di disoccupazione Naspi, è stata modificata e aggiornata in conformità dell'articolo 19 del decreto legislativo n. 150/2015, con un periodo di transizione dal 1 ottobre al 30 novembre.

Disoccupazione Quando Si Va all'Estero a Cercare Lavoro, Lavorare, in Vacanza o Altri Motivi

Indennità di disoccupazione e lavoro all'estero non sono compatibili: la Naspi, o la Dis Coll, viene sospesa o tolta se si va a lavorare all'estero. Invece si continua a prendere la disoccupazione se si cerca lavoro all'estero, ma occorre dare comunicazione all'Inps ed espletare altre pratiche burocratiche (attenzione però se ci si reca in Stati che non hanno firmato convenzioni con l'Italia). Ovviamente nessun problema in caso di disoccupazione e vacanze all'estero, o comunque di brevi viaggi per vari motivi: si può andare in vacanza all'estero quando si prende la disoccupazione, per altri casi è necessario comunicare all'Inps.

Trova offerte di lavoro in tutte le città italiane: