27 febbraio 2018

Come Scrivere il Curriculum Vitae e la Lettera di Presentazione

Come si compila il curriculum vitae e come si scrive una lettera di presentazione? Utili consigli per una candidatura efficace.
Per scrivere un curriculum vitae bisogna seguire uno schema preciso in modo che l'azienda presso la quale si propone la propria candidatura, possa ottenere facilmente ed efficacemente i dati che riguardano il candidato. Spesso è utile scrivere anche una lettera di presentazione che va allegata al CV, la quale serve a catturare l'attenzione del selezionatore e consente di presentarsi al futuro datore di lavoro nel miglior modo possibile.

Talvolta ci si sente disorientati in quanto chiedendo come si scrive il curriculum vitae negli informa-giovani, nei centri per l'impiego e altri enti per la ricerca di lavoro, si ottengono suggerimenti sempre diversi. Daremo in questa guida alcuni consigli utili per redarre, ottimizzare e migliorare il curriculum vitae e per scrivere la lettera di presentazione.

Poi se i vostri curriculum e lettera di presentazione colpiranno i selezionatori verrete chiamati per un contatto diretto: leggete la guida Come affrontare un colloquio di lavoro per altri utili consigli.
Come scrivere un curriculum vitae? Nel CV bisogna inserire dati anagrafici ed esperienze lavorative arricchite da altre conoscenze per catturare l'attenzione del selezionatore e dare un'immagine positiva della propria candidatura in precise sezioni e con un ordine logico, come per esempio:
  • prima si inserisce la parte anagrafica in stile lettera con nome e cognome, indirizzo di residenza, numero di telefono, e-mail e eventuali patenti: per esempio Curriculum Vitae di Mario Rossi/Corso Italia 1/Roma (RM)/tel. 061234567/cell. 3331234567/mario.rossi@mail.it/patente B
  • poi si indicano le esperienze professionali con data di inizio e fine del contratto di lavoro, la denominazione dell'azienda e brevemente le attività svolte; si compilano indicando prima le esperienze più recenti
  • qualora si abbiano Esperienze Formative queste vanno scritte indicando il nome del corso frequentato, la durata complessiva (teoria+stage), il nome dell'ente presso il quale si è tenuto il corso ed eventuali votazioni conseguite
  • importante inserire le proprie conoscenze informatiche: programmi utili per la candidatura (per es. AS 400, Zucchetti), sistemi operativi conosciuti (Windows 7, Linux), altri software quali foto-ritocco o Pacchetto Office, linguaggi di programmazione (Java, HTML, C+), livello di conoscenza di internet e dei social network solo se usati per scopi diversi dalla chat/post
  • le conoscenze delle lingue straniere vanno indicate con livello scritto e parlato (scolastico, buono, discreto, ottimo, madrelingua) seguite da eventuali pratiche per motivi scolastici o di lavoro o esperienze all'estero
  • il curriculum vitae si chiude con gli interessi personali, sezione non sempre necessaria in quanto dipende dalla posizione per la quale ci si candida, ma è utile per completare la candidatura fornendo un'immagine più completa: bastano poche righe per elencare i propri hobby e interessi al di fuori della sfera lavorativa
  • a piè di pagina bisogna sempre autorizzare il trattamento dei dati personali ai sensi della legge art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e apporre una firma
come scrivere curriculum e lettera di presentazione
Un po' scarno, ma lui poteva permetterselo...
Ecco alcuni consigli pratici per un buon curriculum vitae: non scrivere mai più di due pagine in quanto si rischia di scoraggiare la lettura del CV - allegare o stampare una foto seria ma informale e inserire informazioni vere in quanto sono facilmente verificabili dal selezionatore - affidatevi a servizi online che consentono di comporre gratuitamente un "bel" curriculum vitae.

Come scrivere una lettera di presentazione efficace? La lettera di presentazione va scritta per fornire un'immagine più completa e personalizzata delle proprie esperienze lavorative all'azienda a cui proponiamo la candidatura. In poche righe è necessario catturare l'attenzione del selezionatore spiegando perchè ci si candida per la posizione offerta e bisogna fornire un'idea della propria personalità. Vediamo come redarre una lettera che consenta di distinguere la propria candidatura dalle altre.

Per prima cosa è importante dividerla in quattro paragrafi, partendo da una breve presentazione di se stessi e del perché si è scelto di candidarsi presso quell'azienda in particolare: nel settore la ditta è rinomata per quale motivo, quali risultati speriamo di ottenere... Si continua col secondo paragrafo nel quale si indicano le proprie conoscenze, qualità, motivazioni e obiettivi professionali spiegando al selezionatore perché la propria candidatura è quella giusta per l'offerta di lavoro (quale beneficio porterò se assunto? qual è il mio livello di capacità nella mansione proposta?).
Cerca qui il tuo lavoro: motore di ricerca gratuito di offerte di lavoro per ogni città e regione d'Italia, anche per la Svizzera.
Non fate un elenco delle vostre precedenti esperienze in quanto sono già inserite nel curriculum, evidenziatene alcune se queste sono in linea con la posizione per la quale vi state candidando, specificando che volete un'opportunità per accrescere le vostre competenze e per poter dare un contributo all'azienda stessa. Mentre se la posizione non è in linea con le vostre competenze, mettete in risalto le capacità in linea per la mansione, il motivo che vi spinge a mettervi in gioco nonostante non abbiate tutte le competenze necessarie, la volontà di imparare e crescere professionalmente.

Nel terzo paragrafo si segnala che in allegato è presente il proprio curriculum vitae e si autorizza il trattamento dei dati personali ai sensi della legge art. 13 del D. Lgs. 196/2003. Nel quarto e ultimo paragrafo si ringrazia per l'attenzione l'azienda o, se si conosce il nome del responsabile dell'ufficio personale, direttamente il selezionatore.

Chiudete la lettera di presentazione trasmettendo disponibilità ed entusiasmo. Infine ringraziate per l'attenzione e specificate che siete disponibili a sostenere un colloquio di lavoro. Cercate di essere discorsivi e brevi ovvero non superate le 20 righe (400 parole circa).

La lettera di presentazione non deve essere troppo lunga, va personalizzata per ogni tipologia di candidatura, bisogna evitare errori di ortografia e soprattutto bisogna essere sinceri. Consigliamo di valutarne l'utilità di volta in volta: se ad esempio si desidera lavorare in un bar come cameriere o candidarsi per svolgere semplici lavori manuali la lettera non è necessaria.

Ogni lettera di presentazione deve essere personalizzata in base all'azienda alla quale si presenta la candidatura: se inviate una lettera standard ad ogni società, la vostra candidatura passerà inosservata. Bisogna far capire al selezionatore, il quale riceve probabilmente ogni giorno centinaia di candidature, che siete davvero interessati a lavorare per l'azienda, avete letto l'annuncio di lavoro e siete motivati ad iniziare il rapporto di lavoro in quanto siete la persona giusta per occupare quella posizione.

La lettera, che sia cartacea o via mail, deve poi essere indirizzata all'attenzione del selezionatore o del responsabile del personale, se e si conosce il nome, introducendola con il testo Gent.ma, Gent.mo, Egr. più nome e cognome. Nel caso in cui non conosciate il destinatario o l'invio viene effettuato ad un indirizzo di posta elettronica generico, è importante specificare l'ufficio di destinazione della mail scrivendo Alla cortese attenzione dell'Ufficio personale / del Responsabile delle Risorse Umane.

Rivolgersi direttamente a chi si occupa della selezione del personale è la soluzione migliore: se nell'annuncio di lavoro non viene indicato il nome e l'indirizzo di posta elettronica, potete provare a ricorrere a LinkedIn. Nel caso in cui non riuscite a trovare l'indirizzo, indirizzate la lettera di presentazione all'email dell'Ufficio Risorse Umane.

Firmate la lettera di presentazione con nome e cognome per esteso evitando eventuali titoli (Dott./ Dott.ssa / Ing.) ma lasciate che sia il selezionatore a capirlo leggendo il vostro curriculum; indicate il vostro indirizzo, il numero di telefono fisso e mobile, e ribadite il vostro indirizzo email per semplificare il compito a chi legge. In base al tipo di azienda per la quale vi state candidando potrebbe anche essere utile indicare il recapito Skype e il profilo social: leggasi LinkedIn, il social prevalentemente professionale.

Lettera di presentazione via email - Oggi molte aziende richiedono l'invio della lettera di presentazione tramite email, è quindi necessario adattarsi ai nuovi mezzi di comunicazione e comporre una lettera efficace utilizzando la propria casella di posta elettronica, il cui indirizzo deve essere credibile, comunicare professionalità ed essere, se possibile, composto da nome e cognome. Inoltre l'indirizzo di posta elettronica deve essere personale, quindi non utilizzate l'indirizzo di un'altra persona, nemmeno se si tratta di parenti o genitori.

Ricordatevi di non allegare la lettera di presentazione in formato file all'email in quanto il corpo della mail costituisce la lettera di presentazione e non va ripetuta: in allegato è invece necessario spedire il curriculum vitae.

Non dimenticatevi di specificare l'oggetto dell'email che può essere il riferimento all'offerta di lavoro (Rif. Selezione per Data Entry) oppure una candidatura spontanea o ancora il nome della persona alla quale vi rivolgete utilizzando la formula Alla c.a. del Responsabile del Personale. Indicare l'oggetto dell'email contenente la lettera di presentazione è fondamentale per evitare che la propria candidatura passi inosservata.

Utilizzate un carattere di facile lettura, separate i paragrafi con uno spazio ed evitate le formule che iniziano con una lettera maiuscola (ad esempio Le, Lei, Vi e altri) in quanto non si usano nelle mail. Ovviamente evitate di inserire emoticon, le famose faccine che esprimono un'emozione, o di mettere uno sfondo fantasioso: il bianco va più che bene. Rileggete poi la lettera per assicurarvi di non aver commesso errori di ortografia o grammaticali o di battitura.

Ribadiamo l'importanza di allegare il curriculum vitae all'email di presentazione: in chiusura della lettera specificate cosa avete inserito in allegato utilizzando la formula, Invio in allegato il mio curriculum vitae. Attenzione anche alle dimensioni del file, al massimo non deve superare 1MB! Vi consigliamo di salvare il cv in formato file PDF, sia perché non può essere modificato da chiunque sia in quanto è un file leggero, professionale e che può facilmente essere aperto con l'apposito programma: Adobe e altri software simili sono sempre installati sui PC aziendali.

Trova offerte di lavoro in tutte le città italiane: