13 settembre 2018

Servizio Civile in Italia e all'Estero: i Bandi 2018/19

Servizio civile nazionale e all'estero: i bandi e i progetti, i requisiti per partecipare, come fare domanda, compatibilità Garanzia Giovani e servizio civile.
Sono stati pubblicati dal dipartimento del Servizio Civile Nazionale i bandi per il servizio civile in Italia e i bandi per il servizio civile all'estero per l'anno 2018-2019: la domanda deve essere fatta entro il 28 settembre. Vediamo dunque i requisiti per il servizio civile e chi può chiedere di farlo, come fare domanda e come scegliere il bando (il progetto, l'attività, e dove farlo).

Cosa è il servizio civile - I progetti del servizio civile in Italia sono su base regionale o nazionale e sono gestiti insieme ai vari enti coinvolti dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che si occipa anche dei progetti di servizio civile all'estero. In pratica si tratta di un periodo variabile tra 8 e 12 mesi di volontariato retribuito in ambiti quali assistenza alle persone (anziani, disabili, migranti, disagi di varia natura, italiani all'estero...), tutela ambientale e storico-artistica, protezione civile.

Lo stipendio mensile per il servizio civile è di 433 euro più 13/15 euro al giorno in caso di servizio civile all'estero; l'orario delle attività è minimo di 30 ore a settimana (si può scendere a 25 per i progetti sperimentali).
Per altre opportunità di assunzione potete accedere alla pagina Offerte di lavoro e Concorsi Pubblici.
Requisiti per il servizio civile - Possono fare il servizio civile in Italia e all'estero i giovani tra 18 e 28 anni che rispettino tutte queste condizioni:
  • cittadini italiana o di un paese europeo o extracomunitari con posizione regolare
  • non avere avuto condanne che prevedano la reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo, o condanne che prevedano la reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici, o di criminalità organizzata
  • non essere membri delle Forze Armate o dell'Ordine
  • non prestare o avere già prestato servizio civile in qualità di volontari ai sensi della legge n. 64 del 2001, e non averlo interrotto prima della scadenza prevista
  •  non aver già svolto il Servizio Civile nell’ambito del Programma Garanzia Giovani e del progetto sperimentale europeo IVO4ALL
  • non avere rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo con l’ente che realizza il progetto prescelto, e non averne avuti nell’ultimo anno, di durata superiore a 3 mesi
servizio civileServizio civile e Garanzia Giovani - Chi sta già svolgendo un esperienza di volontariato nell'ambito del progetto Garanzia Giovani può comunque fare domanda per i bandi attivi del Servizio Civile Nazionale in Italia e all'estero per l'anno 2018/19, nel caso sia ammesso al progetto scelto potrà farne parte solo se nel frattempo sia giunto a naturale conclusione l'impegno già in corso con Garanzia Giovani. Dunque non ammessa la fine anticipata.
Leggi anche - Studio e lavoro giovani all'estero (Erasmus, Garanzia Giovani e altre 5 opportunità)
Bandi servizio civile 2018/19 - Sono disponibili oltre 53mila posti, suddivisi in 5408 progetti: il bando del servizio civile nazionale è per 28.967 posti in progetti ordinari presentati dagli enti iscritti all’Albo nazionale e a tutti i progetti sperimentali e all’estero (per l'estero i posti sono 805), poi ci sono 21 bandi su base regionale per un totale di 24.396 posti.

Queste le aree per il servizio civile nazionale e regionale:
  • Ambiente (prevenzione e monitoraggio inquinamento acustico - prevenzione e monitoraggio inquinamento dell'aria - prevenzione e monitoraggio inquinamento delle acque - salvaguardia agricoltura in zona di montagna - salvaguardia del suolo e dissesto idrogeologico - salvaguardia e tutela di parchi e oasi naturalistiche - salvaguardia, tutela e incremento del patrimonio forestale)
  • Assistenza (anziani - attività motoria per disabili o finalizzata a processi di inclusione - detenuti in misure alternative alla pena, ex detenuti - devianza sociale - disabili - disagio adulto -donne con minori a carico e donne in difficoltà - esclusione giovanile - etilismo - giovani - illegalità - immigrati, profughi - malati terminali - minoranze - minori - pazienti affetti da patologie temporaneamente e/o permanentemente invalidanti e/o in fase terminale - salute - tossicodipendenti ed etilisti in percorso di recupero e/o utenti di interventi a bassa soglia - tossicodipendenza)
  • Educazione e Promozione culturale (animazione culturale verso minori - centri di aggregazione bambini, giovani, anziani - interventi di animazione nel territorio - attività di tutoraggio scolastico - lotta all'evasione scolastica - educazione ai diritti del cittadino - educazione al cibo - attività sportiva di carattere ludico o per disabili o finalizzata a processi di inclusione - educazione alla pace - attività interculturali - animazione culturale verso giovani - sportelli informativi - attività artistiche - minoranze linguistiche e culture locali - educazione informatica - analfabetismo di ritorno)
  • Patrimonio artistico e culturale (cura e conservazione biblioteche - valorizzazione storie e culturali locali - valorizzazione sistema museale pubblico e privato - valorizzazione centri storici minori)
  • Protezione Civile (prevenzione incendi - interventi emergenze ambientali - ricerca e monitoraggio zone a rischio - assistenza popolazioni colpite da catastrofi e calamità naturali)
Invece per il servizio civile all'estero le aree sono: sostegno comunità di italiani all'estero - cooperazione allo sviluppo ai sensi della legge 125/2014 - assistenza, ivi inclusa l’assistenza ai rifugiati e ai migranti - educazione e promozione culturale, ivi inclusa la promozione della lingua e cultura italiana all’estero - cooperazione decentrata - ambiente - interventi di peace-building e di ricostruzione post conflitto - patrimonio artistico e culturale, ivi inclusa l’educazione al dialogo tra le culture.

Link utili:
Domanda di servizio civile 2018/19 - Sia per quel che riguarda i progetti in Italia che per quelli all'estero, la domanda va fatta consegnata entro venerdì 28 settembre 2018 all'ente che realizza il progetto scelto: l'invio può essere fatto tramite Peco o raccomandata con ricevuta di ritorno, oppure consegnata a mano presso gli uffici dell'ente entro le ore 18.00 dello stesso giorno.

Nessun commento:

Trova offerte di lavoro in tutte le città italiane: