La rivalutazione pensioni al tasso di inflazione ha un nuovo schema per il triennio 2019-21: gli aumenti saranno inferiori rispetto al precedente schema di perequazione.

Adeguamento Pensioni 2020 e Schema Perequazione 2019-21

L'adeguamento delle pensioni, o perequazione, è la rivalutazione dell'importo all'aumento del costo della vita, ovvero la rivalutazione delle pensioni in base al tasso di inflazione rilevato dall'Istat ogni anno. Nel corso degli anni i governi hanno modificato lo schema di perequazione, cambiando le fasce di importo a cui applicare la percentuale del tasso di inflazione: infatti la rivalutazione pensioni non prevede che venga applicato a tutti gli assegni lo stesso tasso, ma più è elevato l'importo e minore è la percentuale di aumento.

La rivalutazione pensioni ha effetto su tutti i trattamenti previdenziali, quali la pensione minima e ovviamente ogni pensione da lavoro, ma anche sui trattamenti assistenziali quali l'assegno sociale (ex pensione sociale) e le varie pensioni di invalidità e inabilità.

Schema perequazione pensioni 2019-2021 - Dal 1 aprile 2019 è attivo il nuovo schema di perequazione introdotto dal governo Conte: come sempre si parte dall'importo minimo Inps (pensione minima) quale base di calcolo, a cui applicare la rispettiva percentuale di aumento, ovvero una percentuale del tasso di inflazione decrescente al crescere dell'importo della pensione. Queste le fasce di importo e le percentuali di rivalutazione:
    rivalutazione pensioni
  • 100% del tasso di inflazione Istat alle pensioni pari o inferiori a tre volte il minimo Inps
  • 97% del tasso di inflazione Istat alle pensioni superiori a tre ma non a quattro volte il minimo Inps
  • 77% del tasso di inflazione Istat alle pensioni superiori a quattro ma non a cinque volte il minimo Inps
  • 52% del tasso di inflazione Istat alle pensioni superiori a cinque ma non a sei volte il minimo Inps
  • 47% del tasso di inflazione Istat alle pensioni superiori a sei ma non a otto volte il minimo Inps
  • 45% del tasso di inflazione Istat alle pensioni superiori a otto ma non a nove volte il minimo Inps
  • 40% del tasso di inflazione Istat alle pensioni superiori a nove volte il minimo Inps
Per l'adeguamento pensioni 2020 il tasso di inflazione calcolato dall'Inps nel 2019 è pari allo 0,40%, che come spiegato verrà applicato integralmente per gli importi fino a tre volte il minimo Inps e in misura decrescente per quelli superiori.
Adeguamento Pensioni 2020 e Schema Perequazione 2019-21 Adeguamento Pensioni 2020 e Schema Perequazione 2019-21 Reviewed by Christian Citton on 5.12.19 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.