3 febbraio 2018

Lavorare da Starbucks: in Italia Aprirà Molti Locali e Assumerà Personale

Offerte di lavoro Starbucks: assunzioni a Milano nel 2018, come candidarsi.
Posti di lavoro da Starbucks, la famosa catena di caffetterie statunitensi presente in ben 67 paesi in tutto il mondo. L’azienda non ha ancora fatto materialmente il suo ingresso sul mercato italiano ma già ha deciso di sfidare la sorte ed aprire nuovi store nel paese, questo è ufficiale: il primo Starbucks aprirà a Milano in Piazza Cordusio, e assumerà 150 lavoratori, in maggior parte con contratto a tempo indeterminato, che diverranno 300 con ulteriori aperture nel capoluogo lombardo. A seguire nelle altre metropoli e città italiane apriranno altri Starbucks più piccoli. Vediamo quindi in che Regioni verranno aperti i nuovi punti vendita, alcuni consigli per essere assunti da Starbucks e i requisiti richiesti dall’azienda.

Le intenzioni dell’azienda statunitense sono quelle di riuscire in 6 anni ad aprire almeno 300 store in Italia, il primo sarà aperto a Milano nell'autunno 2018. Il punto vendita sarà aperto per la precisione in  piazza Cordusio e verranno assunti almeno un centinaio di persone. Si stima che avrà una grandezza di 2500mq, conquistandosi così il primo posto per dimensione tra quelli già presenti nel resto d’Europa. All’apertura del primo store ne seguiranno a breve altri 4 o 5 collocati a Milano e Roma, poi in tutta Italia Starbucks aprirà circa 300 locali.

Ci si può candidare alle offerte di lavoro di Starbuks direttamente da questa pagina del sito dell'azienda dedicata proprio allo Starbucks di Milano in Piazza Cordusio. Per le successive aperture ci sarà da attendere, ma l'invio del proprio curriculum e della domanda di assunzione avverrà sempre online. Il contratto di lavoro proposto è per lo più full time a tempo indeterminato comprensivo di fari benefits, tra cui un pacchetto di azioni Starbuks.

offerte di lavoro starbucksE' facile intuire che per lavorare da Starbucks bisognerà tenere d'occhio le posizioni di baristi, camerieri, cassieri e responsabili, che tra i requisiti richiesti vi sia la conoscenza almeno dell'inglese (visto che le caffetterie saranno aperte nelle principali città turistiche e in zone da alta affluenza di visitatori esteri), che l'esperienza pregressa in ruoli simili sia gradita ma non necessaria. Starbucks, come protesta alle recenti politiche nazionaliste volute da Trump in America, ha tenuto a specificare che verrà assunto personale sia di origine italiana che straniera.

Abbiamo già detto che Starbucks è presente in ben 67 paesi in tutto il mondo e i suoi punti vendita sono circa 22mila, come è bene agire quindi per farsi notare durante il colloquio di lavoro? Un consiglio da seguire è sicuramente quello di andare a leggersi bene la storia del marchio, in modo da farsi trovare interessati e cercare di conoscere i prodotti venduti negli store.

Una curiosità che possiamo anticiparvi è che sia il nome dato alla catena che il suo logo prendono ispirazione dal famoso romanzo,  Moby Dick, un fantastico capolavoro della letteratura americana, scritto da  Herman Melville, la scelta non è casuale, ma un richiamo alle tradizioni marinare dei primi esportatori di caffè.

Nessun commento:

Trova offerte di lavoro in tutte le città italiane: