17 agosto 2017

Concorso Pubblico a Bologna dal Comune per Contabili

Bando di concorso dal Comune di Bologna per specialisti amministrativi contabili, scadenza 29 agosto per invio domanda di partecipazione.
Un nuovo concorso pubblico è stato indetto dal Comune di Bologna per l'assunzione di nuovo personale amministrativo da inserire nel proprio organico, nello specifico sono ricercati 19 candidati per ricoprire il ruolo di specialista amministrativo contabile junior (categoria D – posizione economica D1): vediamo nel dettaglio i requisiti necessari, la data ultima per per partecipare e come potersi candidare al suddetto concorso, le materie della prova.

Per altre opportunità nell'amministrazione pubblica (Comuni, Ministeri, Forze dell'Ordine e Armate, Asl e strutture sanitarie, scuola...) potete accedere alla sezione Concorsi pubblici in scadenza, mentre dalla pagina Annunci di lavoro trovate offerte da aziende private.

Concorso pubblico Comune di Bologna per specialisti contabili: scadenza invio domanda - Per poter partecipare alle prove di selezione bisogna presentare la domanda esclusivamente per via telematica. Collegandosi al sito del Comune di Bologna e compilando il modulo di partecipazione entro e non oltre le ore 12 di martedì 29 agosto. Nella pagina dedicata al concorso è possibile anche consultare l'intero bando.

Requisiti per partecipare al concorso pubblico del Comune di Bologna per specialisti contabili junior - Per poter partecipare al bando di selezione bisogna essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
  • Laurea triennale di cui al decreto ministeriale n. 509/1999: Scienze dei servizi giuridici - Scienze e politiche delle relazioni internazionali - Scienze dell’economia e della gestione aziendale -  Scienze dell’Amministrazione - Scienze economiche - Scienze giuridiche - Scienze statistiche
  • Laurea triennale di cui al decreto ministeriale n. 270/2004:  Scienze dei servizi giuridici - Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione -  Scienze dell’economia e della gestione aziendale - Scienze economiche - Scienze politiche e delle relazioni internazionali –  Statistica
  • Laurea Specialistica di cui al decreto ministeriale n.509/1999 conseguita in una delle seguenti classi specialistiche: Finanza -  Giurisprudenza - Metodi per l’analisi dei sistemi complessi -  Relazioni Internazionali - Scienze dell’economia - Scienze della politica - Scienze delle pubbliche amministrazioni - Scienze economiche per l’ambiente e la cultura - Scienze economico-aziendali - Statistica demografica e sociale - Statistica economica, finanziaria ed attuariale - Statistica per la ricerca sperimentale - Teoria e Tecniche della normazione e informazione giuridica
  • Laurea magistrale di cui al decreto ministeriale n. 270/2004 conseguita in una delle seguenti classi magistrali:  Lauree magistrali in Giurisprudenza – Finanza - Scienze dell’economia - Scienze della politica - Scienze delle pubbliche amministrazioni - Scienze economiche-aziendali - Scienze economiche per l’ambiente e la cultura - Relazioni Internazionali - Scienze statistiche - Scienze statistiche attuariali e finanziarie
  • Lauree conseguite secondo il vecchio ordinamento in una della discipline sopra indicate (Economia, Giurisprudenza e Scienze Politiche)
I candidati devono inoltre essere in possesso dei seguenti  requisirti generali:
  • Cittadinanza italiana o in alternativa cittadinanza di stati appartenenti all'Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana.
  • Idoneità fisica all'impiego
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Età non inferiore ai 18 anni
  • Posizione regolare nei confronti dell'obbligo di leva, per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo
  • Assenza di condanne penali rilevanti per il posto da ricoprire
  • Non essere stati dispensati dal servizio o licenziati
I suddetti requisiti devono essere posseduti entro la data di scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione.

concorso pubblico per contabili a bolognaConcorso pubblico per contabili Comune di Bologna: materie d'esame e prove - I candidati saranno chiamati a partecipare ad una prova di preselezione, superata questa dovranno partecipare a due diverse prove d'esame, una scritta ed una orale. La prova scritta sarà composta da quesiti a risposta sintetica dallo sviluppo di un elaborato a carattere pratico-applicativo o in alternativa dall'individuazione della risoluzione di uno o più casi attuando gli opportuni percorsi applicativi. La prova orale invece consisterà nella semplice verifica delle competenze richieste per lo svolgimento della mansione.

Le materie d'esame saranno le seguenti: Diritto amministrativo - Reati contro la pubblica amministrazione - Codice di comportamento - Ordinamento autonomie locali - Regolazione dei servizi pubblici locali - Normativa in materia di contratti pubblici (lavori, servizi e forniture) - Normativa in materia di contabilità pubblica - Pianificazione, programmazione e controllo dell’attività finanziaria - Disciplina normativa e contrattuale del lavoro alle dipendenze degli Enti Locali - Normativa sul trattamento dei dati personali, sull’accesso e sulla trasparenza - Responsabilità civile, penale, amministrativa e contabile del pubblico dipendente.

Lavoro specialista contabile Comune di Bologna, le mansioni - I candidati che vinceranno il concorso saranno, come già anticipato, assunti con il ruolo di specialista amministrativo contabile jr e dovranno occuparsi di attività relative all'analisi, allo studio e alla ricerca del contesto operativo di riferimento, fondamentali per individuare le soluzioni relative alle problematiche riscontrate, in modo da attuare interventi per migliorane i processi e le procedure. Lo specialista contabile deve occuparsi della predisposizione e della stesura di atti e documenti relativi alle attività amministrativo-contabile dell’ente, curare l’ottimizzazione dei flussi operativi di competenza e la redazione di rapporti sulle attività svolte.  Le persone scelte devono inoltre fornire supporto e servizi sia ai cittadini che ad altri uffici dell'ente ed attuare l’organizzazione del personale nel rispetto del piano della sicurezza (D.Lgs. 81/2008).

Cura la redazione di rapporti sulle attività svolte, l’elaborazione dei dati e delle relative statistiche, cura l’ottimizzazione dei flussi operativi di competenza e può avere la responsabilità di coordinare, sotto il profilo tecnico e gestionale, unità operative. Collabora alla verifica dell’andamento degli obiettivi e delle attività rispetto alla pianificazione prevista e alla valutazione dell’eventuale personale assegnato, fornisce servizi e/o supporto, anche diretto, al cittadino e/o ad altri uffici dell’ente, gestisce la relazione con il cittadino e/o con altri uffici ed eventualmente con altre istituzioni. Può avere la responsabilità dell’organizzazione del personale nel rispetto del piano della sicurezza (D.Lgs. 81/2008).

Nessun commento:

Trova offerte di lavoro in tutte le città italiane: