5 maggio 2017

Assunzioni al Ministero dell'Interno: Bando di Concorso per 250 Funzionari Amministrativi

Tra i concorsi pubblici in scadenza a giugno 2017, quello del Ministero dell'Interno è rivolto a laureati.
Il Ministero dell'Interno ha indetto un nuovo concorso pubblico per titoli ed esami, per l'assunzione di 250 persone altamente qualificate da inserire nel proprio organico con il profilo professionale di funzionario amministrativo a tempo indeterminato, da destinare alle Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale e alla Commissione nazionale per il diritto di asilo. Vediamo nel dettaglio i requisiti necessari e le modalità di candidatura ed entro quando è possibile inviarla.

Potete consultare altri bandi di concorso per tentare l'assunzione nel pubblico impiego (Ministeri, Comuni, Forze Armate e dell'Ordine, strutture sanitarie e ospedali, scuole, università, enti...) dalla nostra sezione Concorsi pubblici in scadenza. Nella sezione Annunci di lavoro aggiornati potete invece consultare le proposte di assunzione di varie aziende private.

Per potersi candidare al concorso indetto dal Ministero dell'Interno, bisogna collegarsi al sito ufficiale, cliccare sulla sezione  "Servizi online" successivamente su "Bandi di concorso" poi cliccare su archivio storico ed infine "Dipartimento per le Politiche del Personale dell’Amministrazione Civile e per le Risorse Strumentali e Finanziarie" quindi cercare il concorso desiderato ed inviare la propria candidatura compilando il form online. É possibile candidarsi entro e non oltre il 1 giugno 2017.

Questi i requisiti necessari per poter partecipare al bando di concorso, che devono essere in possesso del candidato entro la scadenza del termine utile per poter presentare la propria candidatura:
  • cittadinanza italiana
  • maggiore età
  • godere dei diritti politici
  • idoneità fisica all'impiego (l'Amministrazione può sottoporre e visita medica i vincitori in qualsiasi momento)
  • essere in possesso delle qualità di condotta e morali
  • posizione regolare nei confronti degli obblighi militari
bando di concorso pubblico dal ministero dell'internoI candidati non verranno ammessi al concorso nel caso in cui siano stati esclusi dall'elettorato politico attivo, siano stati dispensati o destituiti dall'impiego presso la pubblica amministrazione, decaduti dall'impiego statale o licenziati per motivi disciplinari.

Inoltre occorre essere laureati, in particolare è richiesta una laurea in Scienze Politiche e affini, Giurisprudenza, Economia, Statistica, Sociologia: si intende sia diplomi di laurea del vecchio ordinamento che una laurea triennale o magistrale del nuovo ordinamento di varie classi. Stando all'ordinamento  previgente rispetto al decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509, possono candidarsi al concorso anche coloro che sono in possesso di un titolo di studio equipollente, precisando nella domanda il titolo di studio corrispondente.

I candidati selezionati dovranno sottoporsi a due prove scritte e una prova orale:
  • la prova scritta in un elaborato di diritto internazionale pubblico, dell’Unione Europea e legislazione nazionale ed europea nell’ambito della protezione internazionale (a disposizione otto ore)
  • la seconda prova scritta è volta a verificare la conoscenza della lingua inglese, non è consentito l'uso del dizionario e ha una durata di tre ore divise in, 1 ora e 10 minuti per la lettura e la comprensione di un testo e lo svolgimento dei relatici esercizi, 40 minuti per l'ascolto e la comprensione di uno o più brani in materia di diritto pubblico e lo svolgimento dei relativi esercizi e  1 ora e 10 minuti per scrivere un breve elaborato in materia di diritto pubblico
  • la prova orale consisterà nell'accertamento delle conoscenze delle materie previste per le prove scritte e altre materie quali: storia contemporanea, geografia economica e politica, elementi di diritto pubblico, e altre materie che possono essere consultate nel bando di concorso

Nessun commento:

Trova offerte di lavoro in tutte le città italiane: