18 giugno 2015

Assegno Ordinario dai Fondi di Solidarietà: Chiarimenti INPS su Domanda e Proroga

Domanda di assegno ordinario e di formazione a carico dei Fondi di Solidarietà di settore per i lavoratori non coperti da cassa integrazione ordinaria, chiarimenti INPS - La legge 92/2012 ha istituito un sostegno al reddito per i lavoratori impiegati in settori dove non vige la normativa sull'integrazione salariale in caso di riduzione o sospensione delle attività lavorativa, insomma per chi non ha diritto alla cassa integrazione ordinaria o straordinaria. Con la circolare 122/2015 l'INPS chiarisce le modalità per la domanda di assegno ordinario e di formazione, la durata della prestazione e le possibilità di proroga. Ovviamente la domanda deve essere fatta dall'azienda che intende usufruirne al posto della CIG.

La durata massima dell'assegno ordinario è pari a quella massima per la cassa integrazione ordinaria, quindi la circolare INPS 112/2015 precisa che la domanda può essere inoltrata per un periodo massimo di 3 mesi, prorogabile trimestralmente per massimo un anno (l'assegno cioè si può percepire per tre mesi di base, poi per altri tre trimestri in casi eccezionali).

Tuttavia alcuni Fondi hanno la possibilità di decidere autonomamente di erogare il sostegno per un periodo continuativo di 12 mesi, quindi in questi casi basta una sola domanda: possono farlo solo quei Fondi che appunto prevedono la durata massima pari a un anno, comprese le proroghe, ovvero:
    domanda di assegno ordinario e formazione, chiarimenti inps
  • Fondo di solidarietà per la riconversione e riqualificazione professionale, per il sostegno dell’occupazione e del reddito del personale del credito
  • Fondo intersettoriale di solidarietà per il sostegno del reddito, dell’occupazione e della riconversione e riqualificazione professionale del personale dipendente dalle imprese assicuratrici e delle società di assistenza
Per tutti gli altri la durata dell'assegno ordinario e di formazione è stabilita di 3 mesi, prorogabile di volta in volta per massimo 12 mesi.

Assegno ordinario dai Fondi di Solidarietà: cosa è, come funziona, come fare domanda

Come detto l'assegno ordinario è una tutela per quei lavoratori impiegati in settori dove non esiste la CIG in caso di riduzioni o sospensioni del lavoro e quindi dello stipendio; viene erogato dai Fondi di Solidarietà che sono costituiti da accordi bilaterali tra sindacati dei lavoratori e associazioni imprenditoriali. L'importo minimo dell'assegno ordinario deve essere pari almeno a quello dell'integrazione salariale.

La domanda per l'assegno ordinario si fa dal sito dell'INPS ed è a cura dell'azienda che intende sospendere/ridurre le attività e quindi deve tutelare i propri dipendenti; come per altre procedure telematiche occorre avere il Pin dispositivo INPS: si deve seguire il percorso Aziende, consulenti e professioni --> CIG e Fondi di Solidarietà --> Fondi di Solidarietà, dove trovate tutte le istruzioni.

Nessun commento:

Trova offerte di lavoro in tutte le città italiane: