29 aprile 2015

Pensione di Vecchiaia a 63 Anni con il Sistema Contributivo

I lavoratori con 63 anni di età possono ottenere la pensione di vecchiaia se la prestazione pensionistica supera di 1,5 volte l'assegno sociale - Chi ha versato il primo accredito contributivo successivamente al 1° gennaio 1996 può ottenere la pensione con i requisiti anagrafici e contributivi previsti per il sistema retributivo e misto, ma a condizione che la prestazione pensionistica sia superiore di 1,5 volte l'ammontare dell'assegno sociale, ovvero 670 euro per il 2015 (è una diversa possibilità rispetto alla pensione anticipata con 20 anni di contributi). Questo importo consente l'accesso alla pensione di vecchiaia ai lavoratori che hanno versato il minimo contributivo previsto e hanno avuto uno stipendio piuttosto basso, ma conseguentemente ottengono pensioni ridotte. Questi lavoratori ottengono un trattamento pensionistico svantaggioso conseguentemente alla Riforma Fornero con la quale sono stati innalzati i requisiti per la pensione di vecchiaia, requisiti che saranno identici per lavoratori e lavoratrici a partire dal 2018: a partire da tale anno saranno necessari 66 anni e 7 mesi di età sia per gli uomini che per le donne che hanno lavorato nel settore privato.

Chi ha versato 20 anni di contribuzione effettiva può accedere alla pensione di vecchiaia con 63 anni e 3 mesi di età, ma l'importo del rateo deve essere pari ad almeno 2,8 volte l'assegno sociale, ovvero circa 1.250 euro mensili. In alternativa è possibile andare in pensione anticipata al raggiungimento di 42 anni e 6 mesi di contributi (per gli uomini) o 41 anni e 6 mesi (per le donne) a prescindere dall'età anagrafica.

Ricordiamo che l'Inps da maggio mette a disposizione il servizio per il calcolo della pensione denominato busta arancione: per accedere a questo sistema occorre aver versato almeno 5 anni di contributi.

In questa tabella possiamo vedere quali sono i requisiti per accedere alla pensione di vecchiaia standard per la quale servono almeno 20 anni di contributi versati e a quale età si può andare in pensione se il lavoratore ha versato almeno 5 anni di contributi:

Si può ottenere la pensione di vecchiaia se il lavoratore ha versato almeno 20 anni di contributi

Segnaliamo che nei confronti dei contributivi puri non opera la riduzione del trattamento pensionistico nel caso di accesso alla pensione con un’età anagrafica inferiore a 62 anni.

Nessun commento:

Trova offerte di lavoro in tutte le città italiane: