7 gennaio 2015

Disoccupazione, Nuovo Record: il 13,4% degli Italiani è Senza Lavoro

La disoccupazione ha raggiunto un nuovo record storico, il 13,4% degli Italiani non ha un lavoro. Nel mese di novembre i disoccupati sono in aumento: secondo i dati dell'Istat il tasso di disoccupazione sale di 0,2 punti percentuale rispetto al mese precedente e di 0,9 punti su base annuale. In termini numerici, rispetto al mese di ottobre, 48mila persone si sono ritrovate senza posto di lavoro: il tasso di occupazione è sceso al 55,5%.

Cresce la disoccupazione fra i giovani

I più colpiti sono i giovani, sempre nel mese di novembre la disoccupazione giovanile è salita al 43,9%, i disoccupati con meno di 25 anni sono 729mila: questo il dato dei giovani senza lavoro di età compresa fra i 15 e i 24 anni. Rispetto ad ottobre il dato della disoccupazione è aumentato di 6 punti percentuale, su base annua è salito al 2,4%. Altre 18mila unità si sono aggiunte alle schiere di disoccupati nell'ultimo mese, su base annua sono ben 63mila in più.
Leggi anche: Naspi: Requisiti e Domanda per l'Indennità di Disoccupazione 2015  -  
Cosa Sono i Voucher Lavoro INPS e Come Funzionano  -  Offerte di Lavoro per Diplomati e Laureati  -  Affrontare il Colloquio di Lavoro: Consigli per il Successo

Disoccupazione: record di senza lavoro

Secondo i dati dell'Istat le persone che sono alla ricerca di lavoro ma non riescono a trovarlo, sono 3milioni 457mila, dato che è salito di 1,2 punti percentuale rispetto ad ottobre 2014 (40mila unità) e dell'8,3% su base annua (264mila unità).

In controtendenza il tasso di inattività che rimane invariato fermandosi al 35,7%, dato rilevato nel novembre 2014: rimane identico a quello del mese precedente e scende di 0,7 punti su base annua.

Crescono i disoccupati, sempre più alti i dati della disoccupazione giovanileQuesti dati sulla disoccupazione sono tremendamente alti, il che ci pone in una situazione sempre più difficile: all'aumentare dei disoccupati sembra non esserci un freno. Questa crescita della disoccupazione potrebbe incidere pesantemente sull'economia creando un circolo vizioso che non può far altro che peggiorare.

Non dobbiamo guardare troppo lontano per trovare un esempio di efficienza: in Germania i dati indicano che il numero dei senza lavoro è sceso di 27mila unità e il tasso di disoccupazione è calato di 6,5 punti percentuale segnando un record storico in positivo.

Trova offerte di lavoro in tutte le città italiane: